RECENSIONE SENZA PATRIA di IRMA KURTI

B

Editore: Kimerik
Collana: Karme
Anno edizione: 2016
Pagine: 88 p.
EAN: 9788893750431

Irma Kurti è una poetessa e scrittrice di origine albanese. Sin da piccola ha scritto poesie. Nel 1980 viene omaggiata con il primo premio nazionale in occasione del 35° anniversario della rivista “Pionieri”. Nel 1989 ottiene il secondo premio al Concorso Nazionale organizzato da Radio Tirana in occasione del 45° anniversario della liberazione dell’Albania.I suoi libri sono stati tradotti in lingua inglese, francese, spagnola e tedesca.Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti letterari in Italia e nella Svizzera Italiana.Le è stato conferito il Premio Internazionale “Universum Donna” IX Edizione – 2013 per la Letteratura e la nomina a vita di “Ambasciatrice di Pace” dall’Università della Pace della Svizzera Italiana. Irma Kurti ha pubblicato quattordici libri in lingua albanese e nove in lingua italiana.

Con un linguaggio semplice e lineare, la poetessa Irma Kurti ci offre ancora una volta una babele di sensazioni attraverso il suo flusso di coscienza, una sorta di diario in versi che apre le porte della riflessione a temi intimi ed esistenziali. La silloge si compone di due parti, che segnano il passaggio da una visione più generica e caleidoscopica della vita all’affetto per i propri cari. Irma Kurti arriva dritta al cuore del lettore, scardinando come sempre l’idea che la poesia sia uno strumento per pochi eletti, perché le forme narrative infarcite di fronzoli e artifici letterari non appartengono affatto ai suoi stilemi. E’ allora l’emozione stessa a prendere parola attraverso un ricordo, un’immagine, un pensiero, descritti in maniera così puntuale da consentire a chi legge di entrare in punta di piedi nella vita dell’autrice, pur continuando ad indossare i propri panni.” (Grazia Pia Licheri)

Il libro di poesia della Kurti viene diviso in due parti: I ricordi in versi, contenenti 37 poesie, e Questo amore, che ne contiene 23. Le poesie del primo capitolo son soprattutto dedicate ai ricordi, al suo paese natìo ed al tempo trascorso lontano dalla sua casa natale. “L’avanzare dell’età” è quella che mi ha fatto pensare alla mia vita ed ai cambiamenti che avvengono. Panta rei…nonostante tutto e tutti, è vero, è proprio così.

Nel secondo capitolo invece abbiamo poesie struggenti, per la maggior parte dedicate ai genitori della poetessa. Attraverso le sue parole possiamo renderci conto, anche noi lettori, dell’amore che li unì in vita e che li unirà per sempre. L’amore nei confronti dei nostri genitori non andrà mai via. Tra le ultime poesie, invece, troviamo parole d’amore attraverso un linguaggio semplice, ma malinconico.

Irma Kurti, tramite le sue poesie diffonde inizialmente molta malinconia, che riesce poi a trasformarsi in amore, verso le cose e le persone che ci circondano.

                                                                                                                                                 Booksdreams

RECENSIONE SENZA PATRIA di IRMA KURTIultima modifica: 2017-08-22T14:34:53+02:00da booksdreams
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Running WordPress & Boot Store theme